SEZIONI

Accordo di Programma per Porto Marghera 2015



ENTRA NELL'AREA AD ACCESSO RISERVATO


Il giorno 8 gennaio 2015 è stato sottoscritto un nuovo Accordo di Programma per il rilancio di Porto Marghera, che porterà investimenti per circa 152 milioni di euro per l’area industriale. L’Accordo è stato sottoscritto da Ministero dello Sviluppo Economico, Regione del Veneto, Autorità Portuale di Venezia e Comune di Venezia, e prevede uno stanziamento di risorse per la maggior parte (circa 102 milioni di euro) provenienti da fondi recuperati dall’azienda Alcoa per Aiuti di Stato non compatibili con il mercato comune. Ad essi si aggiungono somme già stanziate dalle amministrazioni locali per la realizzazione di interventi di risanamento territoriale e di messa in sicurezza idraulica delle aree, nonché di ripristino e potenziamento della dotazione infrastrutturale esistente.

L’Accordo prevede l’attuazione di 23 interventi, individuati tra quelli nella più avanzata fase di avanzamento progettuale con dichiarati obiettivi di cantierabilità, per il raggiungimento degli obiettivi di riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di Crisi Industriale Complessa di Porto Marghera.

La Regione del Veneto, oltre a contribuire al finanziamento degli investimenti per circa 20.250.000 euro, ha il compito di coordinare il confronto tra le parti sociali ed istituzionali attraverso il Tavolo Permanente per Porto Marghera, già ampiamente coinvolto in fase di definizione dell’accordo.

Gli interventi proposti dalla Regione riguardano sostanzialmente l’attuazione dell’Accordo di Programma “Moranzani”, sottoscritto il 31.03.2008, nei seguenti ambiti:
•    Viabilità (Nodo Malcontenta – svincolo sulla SS 309 Romea): realizzazione di uno svincolo a diamante tra la SS.309 “Romea” e la SP “Via delle Valli”, che serve a separare il traffico di transito pesante/commerciale di interesse portuale (Ro-Ro), da quello locale che gravita sull’area urbana di Malcontenta. Valore dell’intervento: 6,55 milioni di Euro;
•    Area “23 ettari” Fusina: Infrastrutturazione e banchinamento dell’area, successivamente alla dismissione e demolizione delle vasche di stoccaggio fanghi e terre attualmente presenti nell’area e consistente nel realizzare l’adeguamento della capacità portante del terreno, una banchina portuale “pesante”, la viabilità interna al lotto di accesso e alla banchina, l’infrastrutturazione ferroviaria e i sottoservizi. L’attività è propedeutica allo spostamento della San Marco Petroli, il valore dell’intervento oltre 20 milioni di euro;
•    Interventi sulla Rete Idraulica del Bacino Lusore (collegamento Fondi a Sud-Fondi a Est, rimodellazione per invaso del “Parco Malcontenta”, completamento e ricalibratura dei corsi d’acqua di Malcontenta – Fosso di Via Moranzani). Le opere del progetto generale sulla rete idraulica del bacino Lusore prevedono la razionalizzazione del sistema di smaltimento delle acque basse del bacino di Malcontenta tramite la realizzazione di una rete ad elevata trasmissività che riduca le perdite localizzate e continue lungo i canali di progetto. Verranno realizzati tre interventi per complessivi 6,5 milioni di euro.

Scarica l'Accordo di Programma

DGRV n.2425 del 16 dicembre 2014

 
Accordo di Programma (formato pdf 7,14 Mb)